News
Luganese
6 CURIOSITÀ SU IKEA
Grancia


1. IKEA è un acronimo

Il nome IKEA è l’acronimo delle iniziali del suo fondatore, Ingvar Kamprad, e di Elmtaryd e Agunnaryd, rispettivamente la fattoria e il villaggio dove Kamprad crebbe in Svezia.

2.  I nomi dei prodotti non sono pura fantasia
Il fondatore Ingvar Kamprad aveva una pessima memoria nel ricordare i numeri. Decise così di dare un nome diverso ad ognuno dei suoi prodotti, definendo una serie di linee guida. Ad esempio, le lettere che compongono ogni nome devono essere minimo 4 e massimo 12 ed ogni categoria di prodotto deve essere chiamata con un nome di un gruppo semantico ben preciso.

Ecco alcuni esempi:
-    Biancheria da letto = nomi di fiori e piante
-    Prodotti per bambini = nomi di mammiferi, uccelli o aggettivi
-    Scrivanie e sedie = nomi maschili svedesi
-    Mobili da giardino = nomi di isole svedesi
-    Tessili e tende = nomi femminili svedesi
-    Accessori da cucina = nomi di pesci, funghi o aggettivi
-    Scodelle, vasi, candele = nomi di località svedesi, aggettivi, spezie, erbe, frutti e bacche

3.  L’idea del pacco piatto arrivò qualche anno dopo la nascita di IKEA
Spedire grandi mobili era difficile e costoso e i prodotti spesso venivano danneggiati durante il trasporto. Nel 1956 IKEA ha provato a togliere le gambe al tavolino LÖVET e da qui è nata l’idea degli articoli forniti smontati e dei pacchi piatti. Oggi LÖVET è tornato nell’assortimento IKEA con il nome di LÖVBACKEN . Un piccolo tavolo da cui è nata una grande idea.



4. Sicurezza: tolleranza zero sui prodotti per bambini
La sicurezza dei bambini è da sempre una priorità assoluta per IKEA. Un prodotto può essere totalmente sicuro se usato come previsto, ma i bambini hanno un'immaginazione enorme! Giocano come vogliono e può essere difficile per gli adulti prevedere in che modo i bambini troveranno nuovi modi per utilizzare mobili e altri oggetti in casa.


Tutti i prodotti IKEA per bambini sono analizzati e testati in modo che eventuali rischi siano scoperti prima di essere inseriti nella gamma. I prodotti vengono anche testati regolarmente durante tutto il loro ciclo di vita per garantire che non contengano sostanze chimiche tossiche e che rispettino rigidi standard di sicurezza e qualità.


Ecco alcuni accorgimenti che IKEA offre con i suoi prodotti:

- I peluches di stoffa: gli occhietti sono sempre ricamati direttamente sul pupazzo e mai applicati come quelli che si trovano comunemente nei pupazzi con gli occhi di plastica, per evitare che questi si stacchino e vengano ingoiati dal bambino rischiandone il soffocamento. Anche le cuciture sono antistrappo!

- I pennarelli e le tempere sono atossici e lavabili.

- Gli armadi per la cameretta SMASTAD sono dotati di spigoli dolcemente arrotondati e, ad ante chiuse, rimane appositamente una fessura pensata per evitare il soffocamento qualora il bambino si nascondesse nell’armadio. Anche i cassetti e le ante hanno ammortizzatori integrati per una chiusura lenta e silenziosa ma soprattutto per evitare incidenti con le dita dei bambini!

- La cassettiera cassettiera VIHALS è dotata di un sistema che permette di aprire più di un cassetto contemporaneamente solo se la cassettiera è fissata alla parete. Questo per evitarne il ribaltamento qualora i bambini si arrampicassero sui cassetti.

 



5.  Polpette IKEA: le mangi nel modo giusto?
Sai come gli svedesi mangiano le polpette? Probabilmente non è come le hai mangiate fino ad ora. Fattele servire con il purè e la marmellata, coperte dalla famosa salsa alla panna. Invece che mangiarle in un solo boccone, taglia a metà una polpetta coperta di salsa, affondala nel purè e spalmaci sopra la confettura di mirtilli per un'esplosione di sapori. Lo sapevi che IKEA vende più di 1'000'000'000 di polpette ogni anno? IKEA ha iniziato a servire cibo nei negozi IKEA fin dagli anni '60, ma nel 1985 lo chef svedese Severin Sjöstedt creò una polpetta deliziosa, conveniente e facile da servire. Dopo 10 mesi di test e assaggi incessanti, nacque l’iconica polpetta IKEA.

 



6.  Iniziative a favore del clima
IKEA vuole ridefinire il proprio business e la catena del valore per ridurre drasticamente le emissioni di gas serra. È una dimostrazione di responsabilità verso il pianeta su cui viviamo e verso le generazioni futuri. L’obiettivo di IKEA è avere un impatto positivo sul clima entro il 2030.Questo significa ridurre la quantità di emissioni di gas serra in misura maggiore rispetto a quelle prodotte dall'intera catena del valore IKEA, facendo crescere al contempo il business IKEA. IKEA si impegna a limitare a 1,5 °C l'aumento della temperatura globale azzerando le emissioni nette entro il 2050.

 


Ti è venuta voglia di fare un giro da IKEA? Ecco gli orari del negozio IKEA Grancia:
Lunedì - Venerdì  9.00 - 18.30
Giovedì 9.00 - 21.00
Sabato 9.00 - 18.30
Il ristorante apre sempre 30 min prima del negozio!

IKEA Grancia
Via Cantonale, Centro Lugano Sud

www.ikea.com